Mavment Blog

dove acquistare auto epoca

Dove comprare un’automobile d’epoca?

Già in passato abbiamo visto la differenza tra auto storiche e auto d’epoca e abbiamo visto, a grandi linee, come comprare le auto d’epoca. Una questione mai del tutto chiarita, invece, è dove comprare auto d’epoca. Se questa scelta – la scelta del venditore dell’automobile d’epoca – non viene fatta accuratamente, si corre il rischio di incorrere in beghe di difficile risoluzione. Per questo, è sempre bene rivolgersi a rivenditori di comprovata esperienza e affidabilità. Vediamo un po’ tutte le tipologie di rivenditori di auto d’epoca e capiamo dove acquistare auto d’epoca senza incorrere in gravi rischi.

Dove comprare l’automobile d’epoca: una guida

I luoghi dove acquistare le automobili d’epoca sono numerosi. Vanno dalla più semplice e immediata compravendita fra privati alla più complessa, ma come vedremo anche più sicura, vendita all’asta. Ognuna di queste tipologie di vendite presenta un vantaggio, ma, al contempo, anche degli svantaggi. Per scegliere senza andare incontro a difficoltà future è bene tenere presente ogni aspetto, così da non avere sorprese in futuro. Iniziamo, dunque, dalla più facile delle compravendite.

Acquistare auto d’epoca da privati: vantaggi e svantaggi

Come detto, fra tutte le modalità per acquistare un’automobile d’epoca, certamente l’acquisto da un privato è quella più semplice e alla portata di tutti. Chiunque, in giro per raduni o più semplicemente per conoscenze comuni, può venire a conoscenza di offerte che, almeno a prima vista, sembrano offerte irripetibili. Intendiamoci: spesso lo sono per davvero, ma in questi casi è sempre bene fare attenzione. La persona dalla quale si acquista potrebbe essere un esperto oppure no. Nel primo caso, potrebbe approfittare dell’inesperienza della controparte. Nella seconda, anche in buona fede, potrebbe fornire informazioni non corrispondenti alla realtà. Per questo, quando si approccia all’acquisto di un’automobile d’epoca da privati è sempre meglio chiedere il supporto di un tecnico fidato, che possa ispezionare l’automobile e indicare, eventualmente, quali sono le lavorazioni più urgenti e i costi a cui bisogna far fronte.

Comprare le auto d’epoca online: un rischio che può convenire

Negli ultimi anni, internet ha trasformato ogni ambito: dalla fruizione di contenuti, all’acquisto di qualsiasi bene di consumo. Di conseguenza, anche l’acquisto delle automobili ha trovato uno spazio online. Non si tratta solamente della replica di concessionari che vendono le automobili “a terra” anche attraverso la rete. Online è possibile trovare di tutto, sia su siti web specializzati che su siti di annunci generici. Persino i social network possono assolvere alla funzione di ricerca, navigando fra gruppi di appassionati e affini.

Acquistare online, tuttavia, non è semplice. Il rischio di incontrare truffaldini è elevato, specialmente di fronte a proposte di vendita allettanti. Per questo è necessario fare una cernita, rivolgersi solo a persone in grado di offrire le necessarie garanzie, disposti a mostrare l’automobile in vendita e, magari, a farla visionare a un esperto laddove non si posseggono le necessarie capacità per valutare. Solo una volta superate queste verifiche, si potrà acquistare online con una discreta tranquillità. E nel caso, ampliando il mercato e abbattendo i costi di intermediari vari, si può anche sperare in qualche vero e proprio affare.

Dove acquistare un’auto d’epoca? Dall’autoconcessionario, ovvio!

L’autoconcessionario di automobili usate è certamente una modalità di acquisto molto frequente in Italia. Non è raro che queste stesse realtà trattino anche automobili d’epoca. Se siamo stati bravi, abbiamo costruito una buona rete di contatti nel corso degli anni, saranno loro stessi ad annunciare l’arrivo di un nuovo pezzo da collezione. Se invece approcciamo per la prima volta al concessionario, allora è bene adoperare tutte le precauzioni del caso. Non è raro imbattersi in presunti affari che, invece, nascondono problemi di non poco conto. Anche in questo caso, quindi, è meglio far visionare il veicolo a chi se ne intende davvero, magari prevedendo anche dei costi di massima, laddove necessario, per le spese di restauro dell’automobile.

Auto all’asta: un’altra frontiera per acquistare dei piccoli gioielli

Come dimostrano le aste di Porsche, le automobili d’epoca non sono certamente una novità. In questo caso, non si tratta solamente di acquistare automobili affidabili, bensì c’è la possibilità di accaparrarsi pezzi pregiati, che vanno ben oltre il valore dell’automobile stessa: automobili possedute a personaggi importanti, edizioni limitatissime, restauri di primissimo ordine, automobili mai messe in commercio sono solo alcuni degli esempi plausibili. In questi casi, però, è necessario avere una disponibilità economica importante, che permetta di essere competitivi nel momento in cui il battitore apre la gara. Una volta ottenuta l’automobile, specie se si tratta di automobili molto rare, non resta che attendere che il suo valore si alzi ulteriormente per essere certi di aver fatto un vero e proprio affare.

A questo punto sapete dove acquistare un’auto d’epoca. Come sempre ricordate di applicare il buonsenso e di non farsi prendere dalla frenesia, prima di staccare un assegno. Se però non avete potuto fare a meno di acquistare la vostra auto d’epoca, ricordate di adoperare solo i migliori ricambi Porsche per renderla davvero perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *