macan-porsche

Macan Porsche, il modello che ha dato la possibilità alla sportiva di Stoccarda, di conquistare il mercato degli amanti del Suv con un auto elegante e dal cuore sportivo. Quello che ha sempre contraddistinto il marchio Porsche

Le Porsche sono tutte auto di notevole interesse, soprattutto da parte degli amanti delle auto di lusso. Sono tutte auto di tipo sportivo come la 911, la 356, la Boxster, ma, nel 2003, dopo l’avvento dei Suv che hanno catturato una buona parte dei compratori, Porsche ha pensato di lanciare sul mercato la Cayenne. A distanza di dieci anni, nel 2013, la Macan Porsche che coniuga lo stile sportivo, con l’utilità di un suv.


Non è stato semplice per PORSCHE cambiare la filosofia che negli anni l’ha sempre vista come produttrice di vetture sportive e per giunta unicamente alimentate a benzina. Cercare di trovare nuovi spazi in un mercato emergente come quello dei suv e anche cimentarsi per la prima volta con dei motori alimentati a gasolio è stata davvero una grande sfida.

PORSCHE, anche in questo nuovo mercato, ha cercato di imporre una filosofia diversa, ha voluto dare anche in questo caso un’impronta di sportività che gli altri produttori di Suv non avevano nella loro gamma. Suv sì, ma con la sportività di Porsche.

In questo modo i clienti Porsche si potevano riconoscere in questa nuova tipologia di mezzo e abbandonare il classico coupé sportivo ad alte prestazioni, con un mezzo polivalente, da usare anche con la famiglia, ma con la filosofia sportiva che ha sempre contraddistinto la Porsche.

SI ALLARGA LA GAMMA AI NUOVI SUV DA CAYENNE A MACAN

Il primo esperimento è stato con il suv denominato Cayenne, uscito contemporaneamente con motorizzazione benzina, turbo benzina e diesel.
Questo suv andava direttamente in concorrenza con i suv di grosse dimensioni e per diversi anni ha saputo imporsi sul mercato dei motori a benzina per poi celermente crescere anche nel segmento diesel per la migliorata economia di utilizzo.

Parallelamente all’avvento dei suv, è cominciato a crescere e a espandersi in maniera esponenziale un altro mercato, e cioè quello dei suv compatti.

Porsche, con l’ormai lunga esperienza maturata con Cayenne, ha deciso di esordire sul mercato dei Suv compatti con la Macan. Più corta di 17 cm., più bassa di 8 cm. e con 175 kg di peso in meno rispetto alla Cayenne. Macan Porsche si è da subito fatta notare per il suo rapporto peso potenza che si è tradotto in una migliore guidabilità e maneggevolezza.

NASCE LA MACAN PORSCHE

La Macan nasce nel 2013 ed il suo nome di origine indonesiana significa tigre. Non potevano scegliere nome migliore perché ricorda un animale veloce, scattante ma elegante, caratteristiche peculiari di questo modello Porsche.

Nei mesi successivi al suo debutto, la gamma si è completata con cinque versioni:

  • MACAN
  • MACAN S
  • MACAN S DIESEL
  • MACAN GTS
  • MACAN TURBO

quindi con quattro modelli alimentati a benzina e uno diesel con prestazioni ovviamente in crescita secondo le esigenze del cliente.

I modelli a benzina utilizzano motori Porsche mentre il modello diesel monta un motore 3.0 V6 di provenienza Audi.

Il mercato ha premiato poco i modelli di base avvantaggiando quelli più spinti e quindi quelli che hanno mantenuto le caratteristiche care agli utenti del marchio, e quindi i modelli più sportivi.
Da un punto di vista estetico e funzionale, i designers Porsche hanno cercato di correggere il tiro rispetto al suv Cayenne e quindi hanno dato importanza all’ergonomia di guida per l’interno vettura e anche le linee esterne dell’auto risultano curate e bene armonizzate con il corpo dell’auto.

Un punto debole del progetto è la parte posteriore con gruppi ottici molto grandi senza un preciso raccordo con il vano bagagliaio, risultando meno piacevole se messa a confronto con la parte anteriore.
Gli interni come detto sono ben curati ed i comandi sono improntati ad una comodità di utilizzo, ma anche e soprattutto danno un’idea di sportività che è molto gradita dall’utente Porsche.

EVOLUZIONE DEL MODELLO 2019

La nuova versione della Macan è stata presentata verso la fine dell’anno 2018 e dobbiamo dire che è stato fatto un lavoro di restyling interno ed esterno veramente di grande qualità.

La prima cosa che possiamo notare è il cambio di direzione sui propulsori.
Sono stati completamente eliminati i motori diesel e le motorizzazioni previste al momento sono soltanto due, un quattro cilindri turbo da 245 cv che si affianca al 3.0 v6 turbo benzina da 354 cv della Macan S anch’esso aggiornato in decine di componenti per potersi adeguare alle rigide norme antinquinamento in vigore.

Alla guida, anche grazie alla riduzione di peso complessivo, possiamo trovare un motore scattante che anche nella versione di 2.0 cc è in grado di passare da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi con una velocità massima di 225 km/h.
Ovviamente ancora più performante la versione motorizzata con il 3.0 v6 che assicura prestazioni ancora più entusiasmanti.

GLI ESTERNI DELLA MACAN

Guardandola frontalmente è difficile riconoscere il nuovo modello dal precedente, ma analizzando la parte posteriore si ha modo di apprezzare il grande lavoro fatto dai designers del centro studi Porsche.
Finalmente i fari posteriori sono raccordati e la scritta Porsche incastonata nel portellone ricorda il leit motiv degli altri modelli risultando davvero piacevole ed assicurando un interesse per diversi anni.
Le modifiche hanno riguardato anche le luci anteriori e posteriori che, con la nuova tecnologia LED, assicurano oltre ad una ottima visibilità, anche un impatto scenografico di grande effetto specialmente nelle ore notturne.

GLI INTERNI DELLA MACAN

Anche gli interni sono protagonisti in questo restyling . Per quanto riguarda la plancia notiamo che le forme sono simili al modello precedente, ma è stato introdotto un nuovo sistema di infotainment di ultima generazione con un display da 10,9 pollici che ha di fatto modificato la posizione delle bocchette d’aria centrali , dando però un aspetto molto moderno e funzionale .
Anche l’uso dei comandi vocali è stato implementato ed ampliato e unitamente ai nuovi comandi presenti sul volante, è possibile guidare in tutta sicurezza senza spostare le mani dal volante.

SENSAZIONI ALLA GUIDA

Porsche è riuscita nell’intento di dare al guidatore la sensazione “911”, e cioè la stessa emozione di che si sta guidando un’auto sportiva :
un volante messo in posizione verticale, un sedile ergonomico, un motore duemila che è in grado di fornire la spinta necessaria per divertire e per guidare in tutta sicurezza. Un accenno anche al cambio PDK ed alla frizione che svolgono un lavoro egregio in tutte le condizioni di utilizzo.

Considerato il rapporto qualità prezzo, le prestazioni offerte e il prestigio del marchio, possiamo sicuramente considerare la Macan Porsche il mezzo ideale per chi vuole coniugare eleganza, sportività e qualità tra tutti i suv compatti presenti sul mercato.